Dott. Carolina Malfatti - Genova
  Dott.

Carolina Malfatti

  Specialista in Pediatria

  Specialista in Idrologia Medica

  Esperta in Fitoterapia

Nutrizione

La Dott Malfatti nell'ambito della nutrizione si occupa di:
  • Diete Nutrizioneeducazione alimentare in età evolutiva
  • inquadramento e trattamento terapeutico del sovrappeso ed obesità
  • valutazione dello stato nutrizionale con impedenzometria
  • valutazione dello stato nutrizionale con plicometria
  • programma dietetico con approccio fitoterapico
  • programma dietetico sui principi della nutraceutica e nutrogenomica
  • eventuale counselling psicologico operato da specialisti del settore
Sin dai primi anni della mia professione di medico mi sono interessata di educazione alimentare e di nutrizione.

Quando ho iniziato ad occuparmi anche di pazienti in età evolutiva ho sentito la necessità di approfondire i miei studi già svolti nel corso di laurea e durante la specializzazione in Idrologia Medica (Medicina Termale) ho quindi conseguito presso l'Università di Parma nel 2011 il master in "Sicurezza Alimentare in età Evolutiva" e mi occupo attualmente di seguire pazienti sia per prevenire il sovrappeso , nello sport e nell'inquadramento e terapia dell'obesità con supporto anche fitoterapico, counselling psicologico se necessario.

L'obesità è una seria minaccia per la salute degli esseri umani nei paesi industrializzati: il cibo non è stato così' abbondante come negli ultimi anni ma la qualità di quello che noi ingeriamo non è in grado di mantenere in salute il nostro organismo in quanto povero di principi nutritivi specie sali minerali e vitamine , ma ricco di grassi ed ipercalorici.

Tale divario sta alla base del grave tasso di obesità, che si sta diffondendo in modo esponenziale ed è tra le cause principali delle malattie cardiovascolari, diabete e malattie metaboliche.

Il problema più grande sta nel fatto che i bambini di oggi nelle nostre comunità sono in generale in sovrappeso: secondo i dati raccolti dall'international Obesity Task Force, nel mondo i bambini che frequentano la scuola elementare che sono obesi o in sovrappeso sono 155 milioni ovvero uno su dieci e il 2-3 dei ragazzi compresa tra 5 e 17 anni sono classificati obesi.

Junk FoodIn Europa negli ultimi trenta anni la prevalenza dell'obesità si attesta intorno ad un valore di 10 volte maggiore rispetto agli anni 70: quando io ero bambina solo 1 o 2 bambini in una classe di 30 era in sovrappeso od obeso.

Ogni anno in Europa circa 400.000 bambini sono considerati in sovrappeso e oltre 85.000 obesi. In Italia attualmente la popolazione infantile di età tra gli 8 -9 anni , stante ad uno studio recente "OKKIO alla salute" nel 2010 il 34 % e in sovrappeso e o obesità con una media nazionale di 22,9% di sovrappeso e e di 12% di obesi, con punte in Campania con 28% di sovrappeso e di 21% di obesi.

Non è solo un aumento complessivo dell'apporto calorico che sta alla base di questi dati catastrofici ma anche la sedentarietà delle giovani generazioni. I ragazzi non si muovono più come un tempo: i giochi di strada sono stati sostituiti dai videogiochi, dal guardare compulsivamente monitor o televisori, ruminando junk food (cibo spazzatura).

L'attività fisica è anche il modo migliore per far si che l'organismo produca ormoni antiinvecchiamento e per difendersi anche dai radicali liberi producendo autonomamente antiossidanti.

Ogni anno si contano in ogni paese occidentale più' di 50.000 decessi per patologie correlate all'obesità.

Composizione stato nutrizionale nell'adulto

L'indice di massa corporea (Body Max Index BMI) si calcola come rapporto tra il peso e el quadrato dell'altezza espressa in metri: BMI=P/H^2

La tabella seguente riporta la relazione tra BMI e la situazione del peso.
 
Situazione Peso Min Max
Obeso classe III >=40,00  
Obeso classe II 35.00 39.99
Obeso classe I 30,00 34,99
Sovrappeso 25,00 29.99
Regolare 18,50 24,99
Sottopeso 16,00 18,49
Grave magrezza   <16.00

I dati BMI in età evolutiva sono derivati in base a curve di accrescimento ben precise (curve percentili).

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) considera come normopeso e privo di rischi per la salute un BMI tra 18.5 e 24.9, valori inferiori sono classificati come sottopeso, mentre valori superiori a 25 sono classificati come sovrappeso. Oltre il valore 30 si ha invece obesità.


Impedenzometria

La Bioimpedenzometria è un'altra metodica relativamente più moderna per determinare la massa grassa.

Essa consiste nel far passare una piccola corrente elettrica tra due elettrodi opportunamente posizionati misurando l'impedenza offerta dall'organismo al passaggio della corrente. Le parti corporee ben idratate offrono una minore resistenza al flusso della corrente rispetto alle parti grasse. Applicando delle equazioni standardizzate, i valori elettrici forniscono una stima della quantità di massa grassa e magra nell'organismo.

 Impedenzometria

BMI

Terapia dell’obesità infantile

Necessario è agire su tre livelli:
  • Educazione alimentare
  • Promozione dell’attività fisica e limitazione della sedentarietà
  • Counselling familiare

Tutto quello che trovate nel sito ha un puro scopo divulgativo e non sostituisce mai una visita medica.